Negative pressure therapy alone or with irrigation in the management of severe peritonitis

Ann Ital Chir. 2017;6:412-417.

Abstract

Background: Ogilvie was the first to publish on open abdomen (OA) for the treatment of the damages caused by penetrating abdominal wounds in war events. Research improved those devices that allow a controlled, homogeneous and continuous extraction of contaminated fluids from all abdominal recesses, which are nowadays the base of the "Open Abdomen" technique.

Materials and methods: From August 2012 to February 2016 at the Department of Emergency Surgery of Cardarelli Hospital in Naples, 40 patients affected by Severe Peritonitis have been treated with OA technique. 13 (32,5%) were treated with only the suction-drainage system, 27 patients (67,5%) were treated with suction drainage and irrigation system. Abthera® device was used in all patients.

Results: The duration of treatment was 15 days in the first group, with 7 device's substitutions, while in the second group it was about 10 days with 4 substitutions At the end of the procedure we were able to perform primary fascia closure in 7 cases (53,8%) in the first group and in 23 cases (85.2%) in the second group. 4 patients (30,8%) died in the first group, and 7 (26%) in the second.

Conclusion: The suction/irrigation method seems to be appropriate to use in case of a surgical emergency that causes severe peritonitis. It is associated not only with lower death rates but also with better parameters, that are more frequently worse during prolonged treatments. Irrigation of abdominal cavity causes also less retraction of fascia recti which leads to a higher rate of direct fascia closure. Key Words: Emergency surgery, Irrigation, Open abdomen, Peritonitis.

Background: Ogilvie è stato il primo a pubblicare studi sull “addome aperto” per il trattamento dei danni causati da ferite penetranti addominali nel corso degli eventi bellici. L’industria medica ha migliorato quei dispositivi che permettono un’estrazione continua di liquidi, controllata ed omogenea da tutti i recessi addominali, che sono oggi alla base della tecnica con “Addome Aperto”.

Materials and methods: Da Agosto 2012 a Febbraio 2016 presso il Dipartimento di Chirurgia d’Urgenza, Ospedale Cardarelli di Napoli 40 pazienti, affetti da Peritonite grave sono stati trattati con tecnica ad “Addome Aperto”, 13 (32,5%) sono stati trattati con il solo sistema in aspirazione mentre per 27 pazienti (67,5%) in aggiunta ad esso, è stato posizionato anche quello di irrigazione. In tutti i pazienti il trattamento è stato assicurato dal dispositivo Abthera®.

Results: La durata del trattamento è stata di 15 giorni nel primo gruppo, con 7 sostituzioni, mentre nel secondo gruppo è stata di circa 10 giorni con 4 sostituzioni. Dopo il completamento della procedura siamo stati in grado di eseguire una sintesi diretta della fascia dei Retti in 7 casi (53,8%) nel primo gruppo e in 23 casi (85,2%) nel secondo gruppo. 4 pazienti (30,8%) sono deceduti nel primo gruppo, e 7 (26%) nel secondo.

Conclusion: Il sistema di aspirazione / irrigazione sembra essere appropriato nel caso di un’emergenza chirurgica, che causi peritonite severa. Non solo riduce i tassi di mortalità, ma migliora anche i parametri locali, più frequentemente peggiori con trattamenti prolungati. L’irrigazione della cavità addominale favorisce inoltre una retrazione minore della fascia dei retti che porta ad un maggiore tasso di chiusura diretta della stessa.

MeSH terms

  • Abdominal Wound Closure Techniques
  • Adult
  • Aged
  • Emergencies
  • Female
  • Humans
  • Ileal Diseases / complications
  • Intestinal Perforation / complications
  • Male
  • Middle Aged
  • Negative-Pressure Wound Therapy / instrumentation
  • Negative-Pressure Wound Therapy / methods*
  • Peritonitis / etiology
  • Peritonitis / surgery*
  • Retrospective Studies
  • Severity of Illness Index
  • Therapeutic Irrigation*
  • Wounds, Penetrating / complications
  • Wounds, Penetrating / surgery